ESAMI STRUMENTALI PER LA DIAGNOSI

  • CAMPO VISIVO COMPUTERIZZATO
  • TOPOGRAFIA CORNEALE
  • PACHIMETRIA CORNEALE
  • BIOMETRIA
  • OCT
  • CURVA TONOMETRICA
  • GDX
  • HRT
  • FDT
  • CAMPO VISIVO COMPUTERIZZATO .

    L’esame del campo visivo computerizzato serve per valutare se esistano sia alterazioni di sensibilità retinica sia alterazioni a carico del nervo ottico. L’esame è svolto un occhio alla volta (al paziente sarà quindi occluso prima l’occhio sinistro e poi l’occhio destro). La durata dell’esame è di circa 15 minuti per occhio.

     

  • TOPOGRAFIA CORNEALE

    La topografia corneale consente di misurare la curvatura della superficie della cornea, costruendo una mappa colorata in cui ogni colore corrisponde a una curvatura più o meno accentuata. I colori freddi corrispondono ai punti più piatti, mentre quelli più caldi a curvature maggiori.

  • PACHIMETRIA CORNEALE

La pachimetria corneale è un esame che consente di misurare lo spessore della cornea. La conoscenza dello spessore corneale permette di definire l'affidabilità della misurazione della pressione oculare.

  • BIOMETRIA

 La Biometria è la misurazione della lunghezza assiale dell'occhio con uno strumento, il Biometro appunto, che, con l'ausilio di ultrasuoni, restituisce varie misure assiali del globo oculare. E' l'esame che serve a calcolare il potere diottrico del cristallino artificiale.

  • OCT RNFL

Tomografia ottica radiazione coerente OCT:  é l'analisi microscopica stratigrafica non invasiva della regione maculare e del nervo ottico e delle fibre nervose retiniche. Permette di valutare con estrema precisione l'integrità anatomiche istantanea  di queste strutture e la  loro variazione nel tempo.

  • CURVA TONOMETRICA
E' la misurazione della pressione endoculare esguita più volte nel corso della giornata al fine di evidenziare variazioni della stessa. 
  • GDX 

Il GDX è un polarimetro a scansione Laser che consente di studiare lo spessore delle fibre del nervo ottico per valutare eventuali alterazione delle stesse

  • HRT III

l sistema HRT permette l' acquisizione di immagini tridimensionali della testa del nervo ottico mediante l' utilizzo di una "camera" in grado di emettere un fascio di luce e di captare la luce riflessa dalla papilla ottica Le immagini acquisite vengono analizzate da un software. L'HRT  viene utilizzato in tutte le fasi della malattia glaucomatosa ma soprattutto nello screening della malattia, nelle fasi iniziali dei danni glaucomatosi, nei casi in cui l'esame perimetrico è ineseguibile o inattendibile.

  • FDT MATRIX

L'FDT Matrix è una metodica di perimetria così detta "non convenzionale". Essa stimola, con un sistema rappresentato da un'alternanza di barre bianche e nere ,un particolare comparto delle fibre nervose della retina (il così detto gruppo Magnocellulare) che è il primo ad essere danneggiato da un 'innalzamento della pressione oculare, ma che purtroppo non è esaminato dalla perimetria (o campimetria) convenzionale.

Contatti:

Centro Oculistico Glaucoma

Via Monte Santo 1
00195 Roma

Tel. 06 37516977

E-mail ghirelligio@gmail.com

Dove siamo:

I nostri orari di apertura

lun-ven :

16:00  - 20:00 

DIAGNOSI E CURA DEL GLAUCOMA

Rivolgetevi con fiducia al Centro Oculistico Glaucoma di Roma, il nostro personale medico mette a vostra disposizione tecnologia all'avanguardia e competenza.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© centro oculistico glaucoma Monte Santo 1 00195 Roma Partita IVA: